Expo anni 2000 e Chiese Romaniche

Expo anni 2000

Ci sono valori da scoprire e su cui meditare, la pittura si fa nuova manifestazione linguistica.

E’ una riflessione sulla vita, sulla cultura, sul significato del tempo e della storia dell’uomo, che pur non figurando in questi quadri, pare stabilire un particolare legame con le remote costruzioni di solitudine e di malinconia.

Setti perviene ad un linguaggio sobrio e di accorta e pacata misura, di suggestione evocativa, nel misurare un piccolo mondo di profondità di memorie e di serena nostalgia…

 

Expo Chiese Romaniche

La pittura sa acquistare valore di conoscenza in un viaggio ricco di implicazioni culturali dove l’artista scopre inediti elementi narrativi e figurali.

Il vivissimo senso di evocazioni spirituali, di immensità, di eternità, si immedesimano nella dimensione stessa di queste dimore di luce e di presenza di Dio.

L’opera nasce da un’esperienza di illuminazione, di natura ineffabile, dell’artista di fronte alla meraviglia di cui questi “monumenti” della migliore tradizione, nell’esigenza di assoluto, si tramano…

Comments are closed.